Hot!

Quanto vale il mercato del Vintage?

Quanto vale il mercato del Vintage?

Il mercato del Vintage rappresenta una fetta molto importante dell’economia in generale e permette effettivamente di ottenere delle entrate aggiuntive che vengono conseguite da determinate imprese.

Vediamo ora tutto quello che bisogna conoscere di questo particolare settore ed il suo reale valore.

 

Il Vintage ed il suo valore nel mercato

 

Il Vintage, ovvero gli oggetti che appartengono ad un’epoca che sembra essere ormai lontana secoli, rappresenta un tipo di mercato molto importante per l’economia globale.

Questo per un semplice motivo: il Vintage ha infatti il suo fascino, lo stile che unico che generalmente non si riesce a percepire ora in determinati prodotti caratterizzati da molta tecnologia ma che, sotto alcuni aspetti, tendono ad essere meno elaborati sotto il profilo estetico.

Ecco, proprio la ricerca di uno stile unico riesce a caratterizzare questi determinati prodotti i quali si contraddistinguono proprio per tali caratteristiche, le quali riescono a rendere unico il settore stesso.

In termini monetari occorre parlare del fatto che questo mercato ha un valore stimato nel 2017 pari a circa 143 milioni di euro i quali non sono suddivisi in maniera equa su tutto il globo terrestre.

Vi sono, infatti, diverse zone del mondo dove il Vintage rappresenta un vero e proprio must e dove la ricerca di determinati oggetti riesce ad avere la priorità assoluta sul altri tipi di articoli.

 

Dove il Vintage riesce ad avere un impatto maggiore

 

Ad essere maggiormente attratti dal Vintage, quindi a rappresentare la miglior parte del mercato globale, sono gli Stati UIniti.

Proprio il Paese americano possiede una fetta abbastanza ampia del mercato, con circa 75 milioni di euro.

Gli americani, soprattutto le nuove generazioni, sono molto attratte da determinati oggetti come i prossimi Technics SP-10R e SL-100R, i nuovi top di gamma di Technis in arrivo i quali sono dei giradischi classici che fondono assieme l’aspetto retrò dell’articolo con la tecnologia moderna, rappresentando un connubio tra due mondi che sembravano essere completamente incompatibili fino a qualche tempo fa.

Ma anche in Italia il Vintage assume il suo peso: seppur si parli di soli cinque milioni complessivi, questo dato mette in luce il fatto che l’oggetto che sembra provenire direttamente dal passato, ma che riesce a conquistare gli occhi delle nuove generazioni, risulti essere un elemento immancabile in casa propria.

Oltre all’Italia occorre parlare anche del valore di mercato del vintage rappresentato dai paesi orientali, con tredici milioni circa della fetta complessiva.

Pertanto il Vintage ha un valore importante e permette alle imprese di investire in progetti molto semplici, ma allo stesso tempo piacevoli, che si tramutano in un vero e proprio successo.

 

Vintage e persone, un mercato assai forte

 

Il Vintage ed il suo mercato sono sostenuti dalle persone che amano questo particolare tipo di oggettistica che racchiude in se la storia di un periodo lontano che affascina.

In un’epoca dove la tecnologia domina gli oggetti vintage riescono ad essere molto apprezzati vista la loro semplicità e bellezza che riesce a rendere anche un semplice giradischi un articolo molto gradito da parte della popolazione stessa.

Collezionisti ed appassionati non riescono dunque a fare a meno di questo determinato tipo di oggetti e proprio su di essi le nuove imprese, così come quelle affermate, stanno puntando parecchio, in modo tale da offrire ai clienti l’articolo che maggiormente desiderano e che rappresenta un vero e proprio must da possedere.

Grazie a questo connubio tra produttori ed amanti del settore vintage, il mercato dello stesso sta avendo sempre più peso ed importanza nell’economia globale.